The Italian Sea Group: Admiral GECO riceve dal RINA il riconoscimento quale M/Y più silenzioso del 2020 nella classe Comfort

Admiral GECO, yacht di 55m della flotta The Italian Sea Group, operatore globale della nautica di lusso, ha ricevuto dall’ente RINA il riconoscimento quale superyacht più silenzioso del 2020 nella classe Comfort, raggiungendo il punteggio massimo per l’assenza di rumori e di vibrazioni a bordo

Questo importante riconoscimento rappresenta per The Italian Sea Group un’ulteriore conferma degli standard qualitativi sempre più elevati dei suoi ultimi motoryacht.

Sono molto soddisfatto di aver raggiunto per la seconda volta un primato che ci rende orgogliosi sia sotto il profilo progettuale sia sotto quello produttivo – commenta Giovanni Costantino, Founder & CEO di The Italian Sea Group.

I successi non sono mai generati da una sola persona, ma da un’eccellente sinergia di competenze che in questo caso hanno assicurato un grande risultato. Ringrazio l’ente RINA per l’imponente professionalità e impegno nell’accompagnarci al conseguimento di ambiziosi obiettivi.”

“Abbiamo collaborato fin dall’inizio con il cantiere per far sì che il M/Y Geco raggiungesse i massimi standard previsti dai nostri regolamenti – afferma Paolo Moretti, CEO di RINA.

Un risultato di silenziosità, grazie all’abbattimento di rumore e vibrazione, mai raggiunto prima su una nave di queste dimensioni.

E’ stata un’operazione ingegneristica molto complessa, considerando la scelta delle migliori materie prime, la progettazione con strumenti molto evoluti, la simulazione virtuale fino alla costruzione che ha portato ad una certificazione di eccellenza.”

Sviluppato internamente dal dipartimento R&D dell’azienda con l’Art Director Gian Marco Campanino, il M/Y Geco, con il suo design estremamente accattivante e innovativo, ha ottenuto questi risultati grazie alle approfondite analisi in fase di progettazione da parte dei consulenti del Rina, alla progettazione esecutiva dell’Ufficio Tecnico e alle capacità realizzative del Cantiere.

In particolare, durante la costruzione è stata posta particolare attenzione all’installazione di tutti i macchinari e strumentazioni di bordo, con riferimento sia alla scelta della posizione che alla tipologia di supporti elastici antivibranti. L’analisi dettagliata del rumore e delle vibrazioni attraverso il calcolo SEA e FEM ha consentito di ottimizzare l’isolamento e la distribuzione dello scarico e sono stati eseguiti numerosi test a bordo per verificare l’effettivo fattore di smorzamento dei materiali.

Particolare attenzione è stata riservata all’eliminazione del rumore del ponte inferiore nella condizione all’ancora e durante la navigazione notturna, in modo da garantire il massimo comfort a tutti gli ospiti ed equipaggio. Anche i sistemi di ventilazione e condizionamento sono stati studiati e realizzati ad hoc con l’obiettivo di limitare rumori e vibrazioni ma al tempo stesso di garantire le performance e la capacità di raffreddamento/riscaldamento necessaria per tutti gli ambienti.

La cerimonia di premiazione si è tenuta lunedì 17 gennaio presso la TISG Academy nel rigoroso rispetto di tutte le norme anti Covid-19.

Scroll Up